Buio

Sabato 25 marzo 2017 - ore 21  -

teatro canzone

La protagonista è una donna strana, forte, coraggiosa, sensuale, esilarante, poetica, impaurita, complicata, che attraverso una sorta di “dialogo psicanalitico” in cui racconta la propria esistenza, il coraggio di attraversare il caos, il vuoto ed il niente assoluto, non ha paura di mostrare le sue debolezze e la sua rinascita.
Teatro, danza e musica si concentrano sulla paura di sentirsi soli, smarriti nel mare di questa vita che onde burrascose rendono pericolosa.
Buio permette allo spettatore di vedere le cose da un altro punto di vista, quello di provare a vivere secondo un altro ritmo, un’altra dimensione, sotto un’altra luce.
Nella notte e nel buio le immagini appaiono sfocate e ci si interroga su che cosa ci sia oltre.
L’ombra è un concetto, non solo riferito al buio, ma in generale a tutto cio che non immagini possa esistere.

I commenti sono chiusi